Egidius

A proposito di amicizia

back to home pdf share

Non c'è quasi nessuna antologia della poesia olandese che non contenga il testo medievale Het Egidiuslied (Il canto di Egidio). Questa poesia, che è stata scritta per essere cantata, è un testo toccante sulla amicizia che trascende la morte. In esso, il poeta deve continuare a scrivere un canto di eterna amicizia, anche se con il cuore colmo di sofferenza e dolore. Mentre il suo amico Egidius assapora le gioie di una beatitudine senza tempo, il sopravvissuto racconta con commozione la sua eterna amicizia, implorando l’amico defunto di conservare un posto accanto a lui!

Il canto di Egidio
 

Egidio, dove sei andato?

Mi manchi così tanto, compagno mio.

Hai scelto la morte, mi hai lasciato vivere.
 

La tua amicizia è arrivata presto e tardi,

ma doveva essere, uno di noi sta andando.

Ora sei innalzato nel regno dei cieli,

più luminoso del sole,

tutta la gioia ti è data.


Egidio, dove sei andato?

Mi manchi così tanto, compagno mio.

Hai scelto la morte, mi hai lasciato vivere.
 

Prega per me ora, sono avviluppato

con questo mondo e il suo male.

Tieni il mio posto accanto a te solo per un po'.

Devo ancora cantare, armonioso,

alla morte che attende tutti.


Egidio, dove sei andato?

Mi manchi così tanto, compagno mio.

Hai scelto la morte e mi hai lasciato vivere.

La tua amicizia è arrivata presto e tardi,

ma doveva essere, uno di noi sta andando.

 

Più di 600 anni dopo, questa canzone rimane rilevante per i cercatori di verità di oggi. Possa tu comprenderne il significato interiore.

 

Articoli LOGON sul tema amicizia:

Anneke Stokman-Griever, Diventare veri amici

 


 

back to home pdf share