night

Una realtà più grande – Parte 3 – Onde di vita ultraterrene

back to home pdf share

(Vai a parte 2)

 

Aiuto da altre onde di vita umana attraverso lavori ad alta energia

Da quella realtà più grande, che si estende oltre il nostro sistema solare in varie dimensioni, può emanare un'attività di aiuto per il nostro sistema solare, per la terra, la natura e l'umanità. Ad esempio, come scrisse Jan van Rijckenborgh in Non esiste spazio vuoto  [1]: da molti decenni è operativo l’aiuto delle diverse onde di vita planetarie e interplanetarie per annullare i danni causati principalmente dagli esperimenti nucleari.

Lo studioso olandese Coen Vermeeren  [2] – ex capo del dipartimento Studium Generale e docente di Ingegneria Aerospaziale alla TU Delft – ha recentemente confermato che gli alieni con le loro astronavi superiori e tecnologie altamente avanzate hanno efficacemente neutralizzato i depositi di armi nucleari in America; queste armi, per così dire, sono state "disabilitate". Lo ha spiegato in un'intervista sulla piattaforma internet di Jorn Luka (The Trueman show #28). [3]

Questi amici speciali del cosmo hanno anche applicato la stessa neutralizzazione all'atmosfera, dopo che erano stati effettuati esperimenti nucleari. Nella sua qualità di docente di ingegneria aerospaziale presso la Delft University of Technology, Coen Vermeeren è stato in grado di studiare come gli extraterrestri abbiano utilizzato la chiave energetica per il loro straordinario aiuto.

L'energia cosmica soccorrevole è già lì...

Il concetto chiave, l'energia chiave per rendere possibile questo ripristino, questa tecnica e queste "operazioni" è l'elettricità. Non l'elettricità che produciamo dai combustibili fossili, né l'elettricità ottenuta dalle centrali nucleari, e neppure l'elettricità generata da turbine eoliche, pannelli solari e dighe. No, una gigantesca potenza elettrica cosmica esiste già nell'intero universo, scrisse Jan van Rijckenborgh in Non esiste spazio vuoto. Noi umani sulla Terra siamo "dipendenti" dall'animazione sbagliata, quindi non ci sembra possibile utilizzare le stesse tecniche avanzate delle astronavi nell'atmosfera, né le tecniche intuitive di extraterrestri altamente evoluti. Ervin Laszlo  [4] ha detto della nostra tecnologia:

Puoi applicare la migliore tecnologia, ma se rimani con il vecchio modo di pensare, stai solo mantenendo il vecchio sistema e non cambi nulla.

 

L'energia di punto zero è la vera energia libera

Nulla cambia quindi, a meno che non impariamo ad utilizzare l’“energia di punto zero”  [5], come ha anche suggerito e dimostrato il geniale ricercatore Tesla (1856-1943) più di un secolo fa, affinché anche noi possiamo, con cognizione di causa, estrarre l'elettricità cosmica e concentrarla in "spazi molto piccoli", come descritto da Jan van Rijckenborgh in Non esiste spazio vuoto. Questa energia di punto zero è una potenzialità della meccanica quantistica che può essere imbrigliata in qualsiasi entità scintilla di Spirito che vive coscientemente attraverso un'attenzione altamente focalizzata. Questa capacità ci consente anche di "ricevere" istantaneamente informazioni rilevanti, senza aver bisogno di avvisarci attraverso i motori di ricerca. I computer quantici possono essere considerati imitazioni di questa capacità. 

 

 

 

 

 

 

 

 

“sfera di energia” o “atomo primordiale”  [6]

 

 

 

Energia dal sottostante campo di punto zero

L'"estrazione" di questa energia cosmica non può prestarsi come un "modello di business", perché attingere ad essa è correlato a uno stato di coscienza che il nostro modello di produzione e consumo non può consentire. L'attuale sistema economico è legato alle forze di distruzione della terra attraverso tecniche meccanizzate e attività umane. L'aspettativa nel nostro sistema attuale è che un modello di business ancora migliore emerga quando i metodi e le infrastrutture esistenti saranno distrutti. Questo è il popolare "metodo di rottura", una sovversione condizionata dell'esistente.

Victor Schauberger  [7], uno dei principali inventori austriaci (1885-1958) e uno dei tanti pionieri dell'uso dell'energia libera, aveva già sottolineato che abbiamo basato tutta la nostra cultura occidentale sul tipo sbagliato di tecnologia: di tutte le possibilità che la natura ci offre, usiamo solo la metà distruttiva – l'impulso che la natura usa per la distruzione. In pratica, ciò significa che utilizziamo tecnologie relativamente inefficienti che richiedono molto carburante e lasciano dietro di sé molti rifiuti difficilmente riciclabili. Ma è anche possibile utilizzare la "tecnologia dell'implosione di aspirazione" in modo che l'energia sia disponibile dal campo energetico di punto zero sottostante. Tuttavia, le forze e gli interessi economico-finanziari sono finora riusciti a frenare lo sviluppo dell'energia libera.  [8]

 

Lo "spunk-feeder" come fornitore di energia libera

Quando Knowall è venuto in aiuto di Ollie B. Bommel nel racconto 'De Bovenbazen (Il grande capo) di Marten Toonder  [9] con uno strumento chiamato “spunk-feeder”, è stato respinto dai leader del nostro sistema finanziario-economico come del tutto indesiderabile, perché questo dispositivo energetico non era redditizio.

 

 

 

 

 

"Smettila! "esclamò il signor Steinhacker molto agitato, "questo non va bene, è contro l'ordine delle cose!"

 

In effetti, Knowall era riuscito ad attingere all'energia cosmica intrinseca a ogni cosa. Tuttavia, quando "acquisiamo" quell'energia elettrica con la radioattività, stiamo effettivamente commettendo ciò che Gurdjieff [10] chiama “abuso".

Jan van Rijckenborgh ne scrive ne La Gnosi Originale Egizia parte II:

Ciò che viene chiamato radioattività è soltanto una piccolissima scintilla di una delle sette forze dell’atomo. Quando – anche con fini cosiddetti pacifici – si ottiene la fissione dell’atomo, liberando le sue forze soltanto per ottenere un po’ di energia, per poter far funzionare l’apparato sociale, l’uomo diventa vittima delle altre forze dell’atomo che egli ha liberato, ma non utilizzato. Le forze liberate si accumuleranno nell’atmosfera causando un potente fuoco e, di conseguenza, il campo di vita dialettico sarà per l’ennesima volta distrutto e trasmutato. [11]

 

L'essenziale aiuto alieno

Non è esagerato affermare che senza l'aiuto degli extraterrestri, l'uso improprio dell'elettricità da parte della nostra cultura violenta avrebbe da tempo provocato un'interruzione permanente dei campi che mantengono la nostra Terra "sana". Anche l'intero sistema solare potrebbe esserne danneggiato. Tuttavia, con il loro aiuto le correnti magnetiche poterono essere ripristinate, ripulite, ordinate e regolate in modo che l'economia intercosmica poté ancora essere mantenuta. (Non esiste spazio vuoto)

Esoteristi come Steiner  [12] e Gurdjieff [13] hanno messo in guardia contro l'"uso improprio" dell'elettricità. Quest'ultimo indica già negli anni '20 che l'umanità per scopi "ingenuo-egoistici" ha abusato (distrutto!) in misura ampia dell'elettricità (e questo era un secolo fa, quando il "vandalismo atomico" doveva ancora iniziare).

Il potere dell'etere elettrico rinnova il cuore

Nel frattempo aumenta enormemente il fabbisogno di energia e soprattutto di elettricità per scopi socio-economici, e si registra una carenza nell'approvvigionamento, anche a causa di sempre più dispositivi e tecniche informatiche che richiedono l'energia generata “in modo sbagliato”. Ma questa elettricità non ci condurrà in una posizione spirituale migliore, forse solo in una posizione più comoda, in cui “pagheremo” questo benessere con la perdita della connessione alla sorgente, della potenziale anima interiore.

Perché l'uso corretto dell'elettricità è importante per lo sviluppo mente-anima?

Perché è analogo all'"assimilazione pleromatica", cioè all'assimilazione della pienezza astrale nel microcosmo, corrispondente all'attività dell'etere fuoco, attraverso la quale si realizza il "deflusso" spirituale. Quell'etere fuoco o etere elettrico è preminentemente un potere acquariano di Cristo, come araldo di Urano. I nostri cuori possono ricevere quella forza eterica, motivo per cui Urano, come radiazione del pianeta dei misteri e come sovrano dell'Acquario, è chiamato il rinnovatore del cuore. [14]

 

Accesso all'Unità Universale Inesprimibile

È anche per questo motivo che le radiazioni sempre più potenti dell'Acquario si rivolgono al portale che è preminentemente connesso con la “grande realtà”: la porta dell'anima dell'unità universale nella libertà dell'autorealizzazione. È un'unità in completa pace interiore con l'esperienza di beatitudine portata dalla luce divina in completa sincronicità con TUTTO ciò che vive. Un’unità che è già stata esplorata da mistici come Jan van Ruusbroec  [15] e Meister Eckehart. [16]  L’Acquario vuole riversare quell'unità nella nostra coscienza come acqua viva. E gli extraterrestri in buona fede possono aiutarci anche in questo, se scavalchiamo la nostra ombra e osiamo "chiederla". Allora possiamo passare attraverso la porta del Saturno primordiale nell'attività dello Spirito. Questo è un processo intuitivo, ma non puramente mistico. 

Steven Greer, medico traumatologico e autore del libro Verità Negate. Unacknowledged, [17]  indica che la base dell'unità universale risiede in noi stessi:

Stiamo iniziando a renderci conto che veniamo visitati da civiltà aliene, ma la semplice realizzazione dell'unità dell'umanità non è sufficiente, dobbiamo andare oltre e crescere fino a un livello in cui comprendiamo l'aspetto universale della mente; il fatto che la stessa mente cosciente è universale e che la coscienza in una forma di vita di un altro pianeta è identica a quella in noi stessi.

Quel trascendere può essere inteso come un aumento di frequenza al di sopra del limite del sesto dominio cosmico, quindi un ritorno a casa nel nuovo campo di vita.

(Continua in parte 4)


Fonti:

[1] Jan Van Rijckenborgh, Non Esiste Spazio Vuoto, Cap. III, Edizioni Lectorium Rosicrucianum, 2010

[2] Coen Vermeeren, Ufo's bestaan gewoon: een wetenschappelijke visie (Gli UFO esistono e basta: una visione scientifica) AnkhHermes, Uitgeverij, 2013

[3] Jorn Luka (The Trueman show #28)

[4] La trasformazione del mondo, Intervista al dott. E. Laszlo in Pentagram, Pentagram 2008-3.

[5] Energia punto zero o energia libera

L'inventore serbo-americano della corrente alternata, Nikola Tesla (1856-1943), ha aperto la strada al lavoro per sfruttare l'energia elettrica gratuita presente in natura. Ha avuto una visione dell'energia elettrica infinita, senza combustibile, negli anni '80 dell'Ottocento. Ha cercato di fare questo dono al mondo, ma fu costretto ad abbandonare le sue ricerche. Morì – presumibilmente per omicidio – nel 1943.

La prima legge universale, la Legge dell'Unità, rivela l'esistenza di un campo di coscienza sottostante che alcuni fisici quantistici hanno riconosciuto come campo di punto zero o campo di energia di punto zero. La nuova intuizione scientifica è che lo spazio, che in precedenza si pensava fosse riempito di “etere”, ma che in seguito è stato dichiarato vuoto, dopotutto non è vuoto, ma completamente riempito di un'energia molto speciale.

Lo scienziato e inventore austriaco Viktor Schauberger (1885-1958) scoprì in natura l'esistenza di un principio di moto cooperativo universale a due lati sulla base della Legge dell'Equilibrio Dinamico. Il movimento implosivo e a spirale e genera freschezza, aspirazione, crescita e salute da un lato, e la forza esplosiva porta calore, pressione, frammentazione, malattia e morte dall'altro.

Osservò che, a spirale verso l'interno, la forza implosiva accumula forza che si concentra al centro della spirale (azione vortice).

Secondo Schauberger, utilizzando la tecnologia dell'implosione di aspirazione diventa possibile ottenere energia dal campo energetico di punto zero sottostante. Ci sono diverse ragioni per sospettare che le tecnologie a energia libera siano in realtà indissolubilmente legate a un particolare stato di coscienza e che queste nuove tecnologie diventino realmente disponibili solo quando la coscienza dell'umanità è matura per questo. 

Ciò può avvenire dopo aver ampliato/aumentato la frequenza, vale a dire se siamo abbastanza consapevoli da affrontarlo in modo responsabile. Se riusciamo a ripristinare il nostro equilibrio interiore, in quello stato dell'essere possiamo entrare in contatto con la Sorgente e con il campo della coscienza universale, noto anche come campo energetico di punto zero. (fonte: [8])

[6] “sfera di energia” o “atomo primordiale” da Chimica Occulta di Leadbeater e Besant

[7] Viktor Schauberger, Nature as Teacher – New Principles in the Working of Nature (La natura come insegnante: nuovi principi nel lavoro della natura), Gill Books, 1999

[8] Marja de Vries, Vrije energie technologie werkt echt! (La tecnologia a energia libera funziona davvero!) 27 dicembre 2019

[9] Marten Toonder, De Bovenbazen (Il grande capo) De Bezige Bij, Amsterdam. 1968

[10] G.J. Gurdjieff, I Racconti di Belzebù a suo Nipote, cap. 45 (terzo libro)

[11] Jan van Rijckenborgh, La Gnosi Originale Egizia, parte 2, Capitolo XL, Edizioni Lectorium Rosicrucianum, 2006

[12] Rudolf Steiner, Conferenza del 1917

[13] G.J. Gurdjieff, I Racconti di Belzebù a suo Nipote, Cap. 45, L'elettricità catturata e distrutta

[14] Jan van Rijckenborgh, La Testimonianza della Fraternità della Rosacroce, cap. 4, Edizioni Lectorium Rosicrucianum, 2014

[15] Paul Verdeyen, Jan van Ruusbroec, Mystiek licht uit de Middeleeuwen, (Jan van Ruusbroec, Luce mistica dal Medioevo), 2003

[16] Meister Eckhart “... il mio occhio e l'occhio di Dio sono un solo occhio che vede...”. Deutsche Predigten und Traktate, Monaco di Baviera, 1963

[17] Steven M. Greer, Verità Negate. Unacknowledged, Contatti alieni, perché non se ne parla, Edizioni Amrita, 2019

back to home pdf share